Skip to main content

Trovare i posti più belli, le migliori 10 città da visitare in Toscana, è complesso proprio per via della notevole bellezza nascosta in ogni angolo della regione.
Ci troviamo difronte a un territorio ricchissimo di spunti e forte di numerosi siti di rilevante interesse architettonico, culturale, paesaggistico, artistico.
Vi proporremo 10 città, 10 luoghi iconici, per permettere ad ognuno di individuare il posto migliore da visitare in Toscana, il luogo dei propri sogni.

Le migliori 10 città da visitare in Toscana

Scopriamo insieme quali sono le migliori città da visitare in Toscana con il treno:

  • Firenze: culla del Rinascimento e capitale mondiale dell’arte nel Quattrocento. Vanta un centro storico e diversi musei tra i più famosi al mondo. Senza dimenticare le particolarità delle botteghe artigianali, dei quartieri popolari, delle suggestive vie che conducono sui colli vicini.
    Cosa vedere a Firenze?
    Piazza della Signoria, Duomo, Cupola del Brunelleschi, Campanile di Giotto, Battistero di San Giovanni, Ponte Vecchio, Galleria degli Uffizi, Museo Nazionale del Bargello, Basilica di Santa Croce, Giardino delle Rose, Piazzale Michelangelo, San Miniato al Monte, Giardino di Boboli, Palazzo Pitti, Cappella Brancacci, Palazzo Strozzi, Basilica di Santa Maria Novella; Cappelle Medicee e Piazza di San Lorenzo, Mercato Centrale, Galleria dell’Accademia e David di Michelangelo;
  • Pisa: una città famosa in tutto il mondo, soprattutto grazie alla famosa Torre Pendente, simbolo locale per antonomasia. Per secoli è stata uno dei centri più fiorenti d’Italia, nonché una delle quattro Repubbliche Marinare. Venne fondata, secondo la leggenda, dai guerrieri achei dopo la guerra di Troia. In realtà secondo gli studiosi risalirebbe almeno al periodo etrusco.
    Cosa vedere a Pisa?
    Centro storico, Torre di Pisa, Camposanto Monumentale, Duomo di Pisa, Battistero di San Giovanni, Museo delle Sinopie, Museo dell’Opera del Duomo, Piazza dei Cavalieri, Borgo Stretto e Borgo Largo, Palazzo Blu, Palazzo Reale, Lungarno e gli Arsenali, Tuttomondo di Keith Haring;
  • Lucca: città d’arte, di mercanti e di tessitori, conquista innanzitutto con il suo bellissimo centro storico e con la cinta muraria cinquecentesca. Nasce come unità amministrativa romana e poi diviene un ricco Stato indipendente fino alla conquista francese. Oggi è tra i centri culturali più importanti d’Italia, con una tra le migliori università al mondo e l’organizzazione di numerosi eventi multiculturali.
    Cosa vedere a Lucca?
    Duomo di San Martino, Mura e Porte cittadine, Torre Guinigi, Piazza dell’Anfiteatro, Basilica di San Frediano, Pinacoteca Nazionale, Palazzo Ducale, Chiesa di San Michele in Foro, Orto botanico, Acquedotto del Nottolini.
  • Siena: la terra del Palio, del buon vino, forte di meraviglie architettoniche uniche nel loro genere. Visitare Siena vuol dire tuffarsi nel Medioevo grazie a palazzi, strade e atmosfera. È adagiata sulle colline toscane e definita dall’UNESCO “un capolavoro di dedizione e inventiva in cui gli edifici sono stati disegnati per essere adattati all’intero disegno della struttura urbana”.
    Cosa visitare a Siena?
    Piazza del Campo, Palazzo Pubblico, Torre del Mangia, Museo Civico, Duomo di Siena e Battistero, Teatro dei Rozzi, Rocca Salimbeni, Basilica Cateriniana di San Domenico, Museo Santa Maria della Scala, Pinacoteca Nazionale, Orto Botanico, Abbazia di San Galgano e Spada nella Roccia.
  • Livorno: è il porto della Toscana sul mondo fin dal 1600 per volere dei Medici che ne fecero una vera città. Una location ricca di mercanti e diplomatici che nel corso dei secoli l’hanno resa celebre nel mondo con palazzi e culture. Un angolo di Toscana che divenne oasi di accoglienza per i perseguitati religiosi, politici o razziali. Imperdibili i numerosi ponti, canali e antichi palazzi pronti a riflettersi nelle acque e capaci di renderla una piccola Venezia.
    Cosa vedere a Livorno?
    Quartiere La Venezia con Fortezza Nuova, Fosso Reale e fossati Medicei; Fortezza Vecchia; Monumento dei Quattro Mori; Duomo e Via Grande; Mercato delle Vettovaglie; Terrazza Mascagni; Lungomare dai Bagni Pancaldi Acquaviva fino ad Antignano; Tamerice dei Fattori; casa natale Amedeo Modigliani; Cisternino; Castello del Boccale, Torre di Calafuria e Castello Sonnino.

Scopriamo ora le migliori città da visitare in Toscana con l’auto:

  • San Gimignano: uno dei caratteristici borghi medievali toscani, una location patrimonio dell’Unesco rimasta praticamente intatta dalla fine del Trecento ai giorni nostri. È una cittadina che conquista fin dal primo istante con la visione spettacolare delle 14 torri medievali che svettano imperiose. Tra queste spicca per maestosità la Torre Grossa, alta 54 metri. È un piccolo grande centro caratterizzato da straordinari paesaggi, atmosfere rilassanti e fine architettura.
    Cosa vedere a San Gimignano?
    Piazza Duomo e Collegiata di Santa Maria Assunta, Palazzo del Podestà e Torre Rognosa, Palazzo Comunale e Pinacoteca, Piazza della Cisterna, Galleria d’Arte Moderna e Contemporanea Raffaele De Grada, Torre e Casa Campatelli, Chiesa di Sant’Agostino, Parco della Rocca, Chiesa di San Lorenzo in Ponte, Fonti Medievali.
  • Cortona: la cittadina è situata in posizione strategica e panoramica. Si trova, infatti a 500 metri d’altitudine, sulla Val di Chiana. Cortona è un borgo medievale tra i più caratteristici e visitati dell’intera Toscana. Un piccolo gioiello conosciuto al grande pubblico anche grazie al film “La vita è bella” di Roberto Benigni, che scelse proprio Cortona per le riprese in esterni. Ricca di punti di interesse, è racchiusa da una spettacolare cinta muraria etrusca.
    Cosa vedere a Cortona?
    Centro storico, Museo della Civiltà Etrusca, Museo Diocesano, Eremo francescano “Le Celle”, Fortezza di Girifalco e Basilica di Santa Margherita, Parco Archeologico del Sodo, Santa Maria delle Grazie del Calcinaio, Chiesa di Santa Maria Nuova, Villa Bramasole, La Tanella di Pitagora, Via Janelli.
  • Orbetello: è una delle destinazioni di mare più belle della Toscana. La città è circondata dall’acqua e caratterizzata dall’omonima laguna.
    Uno scenario di grandissimo appeal su uno stretto istmo di terra in cui spiccano due meravigliose spiagge, la Giannella e la Feniglia. È la porta d’ingresso alla zona turistica del Monte Argentario.
    Cosa vedere a Orbetello?
    Centro storico con Porta Medicea Coeli, Mulino Spagnolo, Palazzo del Podestà, Polveriera Guzmàn, Oasi e Riserva WWF Naturale della laguna di Orbetello, Cattedrale di Santa Maria Assunta, Porta Senese, le mura ciclopiche.

Infine i migliori posti da visitare nella campagna toscana:

  • Montepulciano: il borgo, di origini medievali, sorge tra la Val d’Orcia e la Val di Chiana. È situato su una collina calcarea, nel cuore della campagna toscana. Il posto perfetto dove rilassarsi ammirando paesaggi mozzafiato e gustando il suo Vino Nobile.
    Cosa vedere a Montepulciano?
    Piazza Grande, Via Ricci, San Biagio, Cattedrale di Santa Maria Assunta, Museo Civico Pinacoteca Crociani, Palazzo Cervini, Torre di Pulcinella, Palazzo Avignonesi, Chiesa di Sant’Agostino, Museo della Tortura di Montepulciano.
  • Pienza: è uno dei borghi medievali più belli della Val d’Orcia, con un centro storico ricco di tesori artistici e vie che regalano panorami mozzafiato grazie alla visuale sulle colline toscane. Un borgo anche da gustare, patria del rinomato pecorino di Pienza.
    Cosa vedere a Pienza?
    Centro storico e Piazza Pio II, Duomo di Santa Maria Assunta, Palazzo Piccolomini, Palazzo Borgia, Palazzo Comunale di Pienza, Pieve dei Santi Vito e Modesto a Corsignano, Campi Elisi, Cappella della Madonna di Vitaleta.