Skip to main content

Vela in Toscana

La Toscana è una meta ideale per chi ama viaggiare in cerca di sport e avventura. Le sue caratteristiche geografiche rendono possibile effettuare qualsiasi tipo di attività, dal surf al free climbing, dallo sci al paracadutismo, senza dimenticare l’equitazione.

D’estate, o comunque con una stagione mite, si possono provare tantissimi sport acquatici, approfittando della bellezza del territorio. Tra spiagge e onde è possibile frequentare numerosi centri sportivi specializzati in immersione e diving, oppure scuole di surf, kitesurf e circoli velici.

Il vento tra i capelli, la serenità della solitudine, un tuffo nel mare che più blu non si può: sono solo alcune delle immagini che restano nel cuore dedicandoci a queste attività.

Sono esperienze uniche nel loro genere, che regalano un punto di vista inedito sul mare, capace di farci innamorare – ancora una volta – della bella Toscana.

Le avventure in mare regalano emozioni uniche: la sensazione di essere in un altro mondo, lontano da tutto, la meraviglia della distesa blu scintillante a perdita d’occhio, i tramonti che infuocano il cielo accompagnati dal dolce cullare delle onde. Così, placidamente, senza pensieri.

E di mete per avvicinarsi a questo mondo, anche se si è alla prima esperienza, la Toscana è ricca: isole e coste meravigliose, perle dei nostri mari, che osservate da una barca a vela danno il meglio di sé.

Scopriamo insieme due dei centri in cui è possibile praticare sport d’acqua e avvicinarsi a questo magico mondo.

Centro Velico Punta Ala

Il Centro Velico Punta Ala nasce agli inizi degli anni Settanta per volontà della proprietà del campeggio che lo ospita e che gli ha dato il nome. Grazie alla passione dei fondatori per il mare, il vento e l’avventura, l’attività didattica cresce e si sviluppa di pari passo con quella turistico-ricettiva. Le sinergie create negli anni si concretizzano nel 2006, con la fondazione del Circolo Velico Cala Civette, associazione sportiva attraverso la quale la scuola stessa organizza eventi dedicati alla vela nazionali e internazionali.

Corso di iniziazione, individuale o collettivo, per chi desidera avvicinarsi al mondo della vela. Il corso potrà svolgersi sia su un’imbarcazione doppia sia su una collettiva e l’istruttore sarà generalmente sempre a bordo per guidare nell’apprendimento.

Non sono richiesti requisiti minimi o conoscenze pregresse, ma solo la voglia di lanciarsi in una nuova avventura.

Puntone Beach

Puntone Beach nasce dalla passione di Alessandro, Michele e Roberto per il mare e per le avventure che vi si possono vivere così come per gli sport che vi si possono praticare.

Sono stati tra i primi in Italia a fare e insegnare kitesurf. Roberto vinse il primo campionato italiano della nuova disciplina e da allora non si sono più fermati. Hanno perfezionato con gli anni le tecniche di insegnamento che orma permettono a chiunque, di imparare con facilità e senza particolari rischi moltissime discipline: dal windsurf e kitesurf per adulti e bambini, fino al sup e al wing foil.

Sulla loro spiaggia, oltre alle attività e un punto ristoro, è presente anche un’area attrezzata in cui è concessa la balneazione anche agli amici a quattro zampe.

Dove fare surf lungo la costa degli Etruschi

La Costa degli Etruschi, oltre alle sue ricchezze culturali e storiche offre la possibilità di praticare molte attività, tra cui il surf e il windsurf. È un tratto di Toscana molto conosciuto in tutta Europa dagli appassionati di questi sport, grazie alle sue onde e alle sue costiere a picco sul mare.

La prima meta è la suggestiva baia del Quercetano a Castiglioncello, famosa per le onde, in media alte un metro e mezzo, e uno stabilimento balneare che offre il noleggio di tavole, di paddle board per il SUP e corsi per coloro che non hanno mai cavalcato le onde. Per chi invece è un surfista più esperto, i vicini spot di Garagolo e Lo Scoglietto di Rosignano sono ciò che fa per loro.

A Pietrabianca a Vada si può invece praticare il windsurf con ogni condizione meteo, venti termici, alta e bassa pressione; così come Marina di Castagneto Carducci è perfetta per praticare kitesurf. Questa fascia costiera è molto sensibile ai venti meridionali che, nonostante la forte intensità, non agitano molto il mare, creando così un ottimo spot per le discipline come il “Freestyle” che richiedono vento forte e acque piatte.

Terminando il viaggio con la tavola sotto braccio, si giunge nell’area piombinese dove ancora numerosi sono gli spot e le scuole di surf presenti. Dai fondali sabbiosi di Salivoli e onde adatte a surfisti di livello medio, a quelle del parco naturale della Sterpaia, perfette per chi, dopo i brividi a pelo d’acqua, desidera brindare alle piccole grandi avventure sulla tavola con un mojito in mano e un tramonto incantevole.